News02/07/2021

In Italia la rivoluzione inizia dal web

In Italia la rivoluzione inizia dal web

Sorry, this entry is only available in IT.

Sempre più utenti, infatti, sembrano essere consapevoli della necessità di adottare azioni volte alla sostenibilità ambientale, un presupposto che oggi appare determinante anche nei settori di economia e finanza.

Secondo i dati dell’indagine di Semrush, realizzata in collaborazione con lo Studio Legale Funaro, Sonnino & Partners, aumentano le ricerche online legate alla sostenibilità, anche per economia e finanza. C’è desiderio di vedere adottare comportamenti più etici, in ogni ambito sociale ed economico.


Se fino a qualche anno fa, ESG (Environmental, Social and Governance) era un acronimo noto solo agli addetti ai lavori, oggi questi criteri di valutazione della sostenibilità degli investimenti sono una discriminante nelle scelte di sempre più persone. Basta pensare che, stando ai dati rilevati da Semurush, le ricerche correlate sono cresciute dell’825% dal 2018, toccando il picco a marzo 2021 con 18.100 digitazioni online in un solo mese.

Altra questione che sta particolarmente a cuore agli utenti del Belpaese è la Carbon Footprint, il parametro che indica la stima delle emissioni gas serra inquinanti causate da un prodotto, da un servizio, da un’organizzazione. Chi inquina troppo, viene penalizzato. Molte le digitazioni relative a questo item, che segna un incremento di quasi il 520% in circa 2 anni e mezzo, e vede il massimo interesse del web concentrarsi a febbraio 2021, con 12.100 ricerche effettuate.

Incremento più contenuto, ma maggiore interesse in valori assoluti per le energie rinnovabili (+83% dal 2018), che registrano il picco a maggio 2020 e gennaio 2021, protagoniste di oltre 40.500 ricerche online al mese.

Commenta Fernando Angulo, Responsabile della comunicazione di Semrush:

“Quella che fino a qualche anno fa era considerata una semplice sensibilità nei confronti dell’ambiente, oggi è una consapevolezza del fatto che un cambiamento è necessario. Il modo in cui un’azienda o un professionista si pone nei confronti di questioni è una discriminante nella scelta di usufruire delle sue prestazioni. Notiamo che si tratta di un interesse in costante crescita, con i dati del 2021 sopra la media degli anni precedenti. Ciò che gli utenti chiedono è l’adozione di un codice etico condiviso e chiaro. Questo può garantire il successo di un business”.

Un’affermazione condivisa anche dallo studio legale Funaro, Sonnino & Partner. Lo stesso studio, composto da un team di giovani avvocati under 40, è particolarmente sensibile a queste tematiche, al punto da puntare a diventare Carbon Neutral, che indica un bilanciamento tra le emissioni di gas serra generate e quelle riassorbite, e aver preso pubblicamente un impegno di sostenibilità, con l’obiettivo conclamato di promuovere la riduzione di gas a effetto serra da parte dei soggetti aderenti.

Spiegano gli Avvocati Bruno Funaro e Angelo Sonnino, fondatori dello studio:

“Le nuove generazioni sono sempre più consapevoli dell’esigenza di ridurre il proprio impatto sull’ambiente, un impegno che diventa sempre più concreto e che parte dai comportamenti quotidiani. Da anni abbiamo scelto di ridurre il consumo di plastica nel nostro ufficio, adottando anche altri comportamenti “green”, ma ora vogliamo fare di più e metterci la faccia. Abbiamo preso pubblicamente questo impegno attraverso un codice etico. Un documento che ha fatto sin dai primi giorni un boom di visualizzazioni e per il quale abbiamo ricevuto grandi apprezzamenti da parte di clienti e colleghi, che ci hanno fatto molto piacere e resi orgogliosi della nostra scelta”.